Oggi chi possiede dei dati da analizzare possiede la chiave del successo di qualunque business, in particolar modo se è online.

Gestire in maniera ottimale un sito e-commerce significa anche monitorare il comportamento dei visitatori del sito, capire quali pagine del catalogo convertono (cioè vendono) meglio e cosa limita le conversioni nelle altre zone del negozio online.

È molto importante conoscere nei dettagli l'andamento delle vendite, la lista dei prodotti venduti suddivisa in base a diversi parametri e uno screening dei referral (ovvero la lista dei siti web da cui arrivano i clienti al nostro sito).

 

Statistiche sulle vendite

Con i report statistici inclusi nella nostra piattaforma e-commerce, diamo agli amministratori degli e-commerce la possibilità di ottenere dati statistici relativi a qualunque range temporale e volti a fotografare:

  • il fatturato complessivo realizzato dal portale
  • il fatturato per singola categoria
  • i prodotti che hanno riscosso maggior successo in termini di numero di pezzi venduti e di fatturato realizzato
  • il fatturato per zone geografiche, suddiviso per province e regioni
  • gli utenti Top Buyers, a cui potranno essere riservate delle offerte speciali o dei servizi dedicati
  • i prodotti che gli utenti cercano ma che il sito non contiene (funzionalità utile nel momento in cui si vorrà ingrandire il catalogo)
  • situazione degli ordini per ogni stato: quanti ordini sono stati spediti, quanti sono stati annullati, quanti sono in attesa di pagamento ecc

 

Con questi dati, il gestore dell'e-commerce è in grado analizzare i flussi di vendita individuando gli eventuali nodi critici dei flussi di vendita suo sito, come ad esempio i prodotti che non hanno successo, quelli che gli utenti non trovano, le categorie prodotto più remunerative, le zone in cui vengono realizzate le vendite più sostanziose.

Il Cliente potrà interpretare questi dati in base al tipo di business e alle caratteristiche del negozio, trasformando i numeri in idee di successo e spunti di miglioramento. 

 

Come calcolare il ritorno dell'investimento in un e-commerce

Le nostre piattaforme per l'e-commerce sono dotate di un sistema di referral in grado di associare ad ogni vendita il sito di provenienza del cliente che ha acquistato. Grazie ad un sistema di tracciamento di questo genere, è possibile individuare in modo molto preciso i canali di vendita più remunerativi, valutando con cura il ROI (Return of Investment) prodotto dalle singole attività di web marketing.

Se ad esempio è stato fatto un investimento sia su un comparatore di prezzi sia sul posizionamento Google, si potranno confrontare le vendite che provengono dall'uno e dall'altro canale. Mettendo a paragone i dati aggregati in base al referral, sarà possibile affinare nel tempo le proprie strategie di web marketing, indirizzando gli investimenti sui canali che rendono di più e che danno migliori risultati.